Ricerca Gallerie Mostre I nostri link Collane Periodici Catalogo 2013 Home Chi siamo
Primo piano

Lo Spirito del Teatro n.96

Una vita straordinaria
Il teatro di Riccardo Goretti dal 2011 al 2018

Riccardo Goretti
Euro 15.00
scheda libro »

Lo Spirito del Teatro n.95

Monologhi

Chiara Guarducci
Euro 12.00
scheda libro »

Altre Visioni n.146

Teatro in alta sicurezza

Mimmo Sorrentino
Euro 15.00
scheda libro »

Lo Spirito del Teatro n.94

Dopo Salò
una trilogia teatrale sull’Italia dalla caduta di Mussolini all’avvento di Berlusconi

Gianfranco Pedullà
Massimo Sgorbani
Euro 18.00
scheda libro »

Altre Visioni n.145

Scenari del terzo millennio
L’osservatorio del Premio Scenario sul giovane teatro

a cura di Cristina Valenti
Euro 18.00
scheda libro »

Altre Visioni n.144

La tentazione del Sud
Viaggio nel teatro di Leo e Perla da Roma a Marigliano

Angelo Vassalli
Euro 22.00
scheda libro »

Altre Visioni n.143

L’acrobata dello spirito
I quaderni inediti di Orazio Costa

Laura Piazza
Euro 20.00
scheda libro »

Fuori Collana n.0

Il teatro in fotografia
L’immagine della prima attrice italiana fra Otto e Novecento

Marianna Zannoni
Euro 18.00
scheda libro »

Strade Blu n.10

Quanto dista il teatro?
Un’indagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma

a cura di Roberta Gandolfi
Euro 16.00
scheda libro »

Lo Spirito del Teatro n.93

Altre scene
Copioni del terzo millennio

Paolo Puppa
Euro 15.00
scheda libro »

Altre Visioni n.142

Storia del Living Theatre
Conversazioni con Judith Malina

Cristina Valenti
Euro 20.00
scheda libro »

Altre Visioni n.91

Takku Ligey: un cortile nella savana
Il teatro di Mandiaye N’Diaye

Linda Pasina
Euro 15.00

Data di pubblicazione: giugno 2011

Quando arriva in Italia, nel settembre del 1988, Mandiaye N’Diaye trova ad attenderlo una realtà diversa da quella per la quale aveva lasciato il Senegal. Mandiaye non si rassegna a essere un lavoratore ambulante della riviera romagnola e, quando incontra Marco Martinelli del Teatro delle Albe, si inventa un passato da teatrante. Siamo nel 1989: il Teatro delle Albe cerca attori senegalesi per lo spettacolo “Ruh. Romagna più Africa uguale”, e Mandiaye vuole un lavoro diverso. È l’inizio del “meticciato teatrale” delle Albe, un viaggio fra Romagna e Senegal alla ricerca di suggestioni sceniche che svelino l’universalità del teatro. Da “Lunga vita all’albero” (1990) a “Sogno di una notte di mezza estate” (2002), passando per “Nessuno può coprire l’ombra” (1991) e “I Polacchi” (1998), la collaborazione col Teatro delle Albe rivela Mandiaye attore e gli fa maturare l’idea che l’arte teatrale sia strettamente connessa con la religione animista dei suoi antenati. Per Mandiaye diventa necessario approfondire questo legame magico e investire sulla rinascita del suo villaggio in Senegal dove, nel 2006, fonda il Takku Ligey Théâtre. La storia ricomincia: ora è Mandiaye che cerca di propagare il germe del teatro, formando giovani attori e facendo conoscere Diol Kadd nel mondo attraverso il teatro. Essere contagiati e contagiare, questo è l’insegnamento appreso in Italia. Il testo ripercorre la storia teatrale di Mandiaye N’Diaye attraverso la narrazione diretta dell’attore, partendo dalle prime suggestioni della sua cultura di origine sino a giungere alle ultime prove da regista con la compagnia senegalese.

Scarica la scheda in pdf
Le prime 16 pagine del libro

Altre informazioni
postfazione di Marco Martinelli

L X H: 14,5 x 20,5; CONFEZIONE rilegato in brossura; COPERTINA carta usomano con risvolti, colori; INTERNO illustrato, CMYK; 2011, pp. 136
ISBN: 978-88-7218-319-9